Angelo Pilloni, muralista narratore


Sono stato incaricato dalla rivista Orticedrus, bimestrale del paese museo San Sperate, di fotografare uno dei più grandi muralisti della Sardegna : Angelo Pilloni.

Come sempre faccio, quando incontro qualcuno da fotografare, cerco di entrare a casa sua in punta di piedi, e così ho fatto anche con Angelo Pilloni.

Per i primi 10 minuti avevo la macchia fotografica spenta e in borsa, abbiamo chiacchierato in giardino e Angelo mi ha raccontato diversi aneddoti della sua spettacolare e rocambolesca vita. Solo dopo un ora e dopo aver insistito più volte, senza mai indispettire il grande artista, l’ho convinto a farmi visitare il suo studio, la stanza in cui crea i suoi capolavori. Quando sono entrato sono stato letteralmente investito da una potentissima energia e mi sono commosso.

Angelo racconta da una vita, attraverso i suoi murales, la storia del luogo in cui dipinge. I suoi murales parlano di storie passate e hanno il compito di tenere viva la memoria delle tradizioni o delle attività ormai in disuso.

Ringrazio infinitamente Angelo per il tempo che mi ha voluto dedicare e per la lunga chiacchierata. Di seguito alcuni scatti del servizio.

Se vuoi visitare la pagina fb di Angelo Pilloni, clicca qui